Luglio 25, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il Giappone fissa un nuovo obiettivo di energia pulita del 40% entro il 2030

Il Giappone mira ad aumentare il suo consumo di energia pulita a quasi il 40% entro il 2030, secondo una bozza di un nuovo piano energetico di base pubblicato oggi dal governo giapponese. Il paese prevede inoltre di ridurre l’uso di combustibili fossili.

Il governo giapponese aggiorna il suo programma energetico ogni due anni. Completerà la politica in ottobre.

L’ultimo Piano Energetico di Base prevede che entro il 2030 l’energia pulita rappresenterà il 36-38% della produzione totale di elettricità. Si tratta di un incentivo rispetto al precedente target del 22-24%. L’obiettivo nucleare non è cambiato del 20-22% rispetto al piano precedente e i nuovi combustibili come l’idrogeno e l’ammoniaca hanno un obiettivo dell’1%.

Si prevede che l’uso di combustibili fossili ridurrà dal 56% al 41% entro il 2030.

In confronto, nel 2019, la ripartizione energetica del Giappone è stata del 18% per l’energia pulita, del 76% per i combustibili fossili e del 6% per l’energia nucleare.

Associated Press Sottolinea:

L’obiettivo di non emissioni per il 2050 richiederà cambiamenti drastici e richieste immediate per la riapertura delle centrali nucleari. Dopo il disastro di Fukushima nel 2011, i progressi del Giappone nella riduzione dell’affidabilità dei combustibili fossili sono stati ostacolati dal prolungamento dei suoi impianti nucleari.

L’obiettivo nucleare sarà difficile da raggiungere perché c’è un persistente sentimento antinucleare tra l’opinione pubblica.

Greenpeace ha affermato che il Giappone si è reso conto che l’ambizioso piano del paese per raggiungere lo zero netto non era abbastanza ambizioso. Hisayo Takada, direttore del progetto di Greenpeace Japan, ha dichiarato in una dichiarazione [via Agence France Presse]:

La revisione del Piano energetico di base è un punto chiave per dimostrare la volontà politica del Giappone di raggiungere lo zero netto entro il 2050.

Tuttavia, il progetto di piano è deludente perché non è sufficiente per raggiungere l’obiettivo di 1,5 gradi Celsius.

Ad aprile, il primo ministro giapponese Yoshihide Shuka ha fissato l’obiettivo di ridurre le proprie emissioni del 46% rispetto al livello del 2012, in aumento rispetto al precedente obiettivo del 26%. Zero netto entro il 2050.

READ  La squadra di softball giapponese vince la partita di apertura delle Olimpiadi di Tokyo

leggi di più:

Foto: “Pannelli solari al tramonto” Rilasciato da kaeru.my Concesso in licenza CC BY 2.0

FTC: Utilizziamo connessioni automatizzate che generano entrate. Ulteriore.


Iscriviti a Electrek su YouTube per video esclusivi E iscriviti Luce web.