Maggio 29, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il Giappone e gli Stati Uniti tengono le esercitazioni della marina al largo della Corea tra le preoccupazioni per i test nucleari

Le navi da guerra statunitensi e giapponesi, guidate dal gruppo d’attacco della portaerei USS Abraham Lincoln, stanno conducendo la loro esercitazione navale congiunta nelle acque tra il Giappone e la penisola coreana per la prima volta in cinque anni, a dimostrazione della loro stretta alleanza militare tra le crescenti speculazioni sul nord I test missilistici o nucleari della Corea alla fine di questa settimana.

La 7a flotta statunitense e la Forza di autodifesa marittima giapponese hanno dichiarato mercoledì di aver condotto un’esercitazione navale congiunta nel Mar del Giappone martedì e mercoledì. È stata la prima volta che la portaerei statunitense ha tenuto l’esercitazione nell’area dal 2017 ed è vista come un apparente tentativo di scoraggiare la provocazione della Corea del Nord.

Esperti della difesa hanno avvertito che la Corea del Nord potrebbe lanciare un altro missile o addirittura condurre un test nucleare già questa settimana, quando Pyongyang celebrerà l’anniversario della nascita del suo leader fondatore Kim Il Sung. La tensione è in aumento nella regione in vista di un’esercitazione militare annuale congiunta tra Stati Uniti e Corea del Sud.

Il Giappone ha anche intensificato le esercitazioni militari congiunte con il suo più stretto alleato, gli Stati Uniti, così come i partner regionali negli ultimi anni, in mezzo alla crescente preoccupazione per le azioni militari sempre più decise della Cina nei mari regionali.

Il segretario capo di gabinetto giapponese Hirokazu Matsuno ha detto ai giornalisti che l’esercitazione congiunta in corso è “mirata a rafforzare la cooperazione militare tra Giappone e Stati Uniti e non tiene conto di un paese specifico. Continueremo a rafforzare la capacità di deterrenza e di risposta dell’alleanza Giappone-USA e a fare tutto il possibile per la difesa del nostro Paese”.

READ  Wenders gira un film sui fantasiosi bagni pubblici in Giappone

I dettagli dell’esercitazione saranno diffusi dal ministero della Difesa giapponese “quando la situazione consentirà una divulgazione”.

La Forza di autodifesa marittima giapponese ha affermato che i suoi cacciatorpediniere JS Kongo e JS Inazuma, così come i caccia F-2 giapponesi, si sono uniti al gruppo d’attacco della portaerei USS Abraham Lincoln “al fine di rafforzare la capacità dell’alleanza Giappone-USA per una deterrenza e una risposta efficaci”.

“Le nostre opere contribuiscono alla pace e alla stabilità nella regione”, ha twittato la marina giapponese.

Un funzionario dell’autodifesa marittima giapponese ha affermato di non poter fornire date e luoghi specifici dell’esercitazione congiunta in corso fino al termine.

La tensione è aumentata nell’area per la serie di test missilistici della Corea del Nord quest’anno, incluso il suo primo lancio di missili balistici intercontinentali in più di quattro anni.

Alcuni esperti affermano che i recenti test missilistici del Nord avevano lo scopo di perfezionare la sua tecnologia delle armi, aumentare la sua influenza nei futuri negoziati con gli Stati Uniti e garantire una maggiore lealtà interna. Dicono che la Corea del Nord potrebbe presto condurre un altro lancio di missili balistici intercontinentali, un lancio di un razzo satellitare o un test di un dispositivo nucleare nelle prossime settimane.