Settembre 24, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il Giappone dichiara lo stato di emergenza COVID-19 per altre sette province

Fonti governative lunedì hanno continuato a sollevare casi secondo cui il governo federale è destinato a dichiarare lo stato di emergenza del governo 19 in altre sette province ad eccezione di Tokyo e altre cinque aree.

Le decisioni per dichiarare lo stato di emergenza nelle province di Ibaraki, Tokyo, Kunma, Shizuoka, Kyoto, Hyoko e Fukuoka da venerdì al 12 settembre dovrebbero essere prese martedì.

Le fonti hanno affermato che lo stato di emergenza per Tokyo, Kankawa, Siba, Saitama, Osaka e Okinawa sarà esteso dal 31 agosto al 12 settembre.

Inoltre, il governo sottoporrà altre 10 province alle misure di semi-emergenza del governo 19, dove i governatori possono imporre restrizioni simili a quelle introdotte in piena emergenza.

Le operazioni di emergenza in 10 province, tra cui Miyagi, Toyama, Yamanashi, Kifu, Mi, Okayama, Hiroshima, Kagawa, Ehim e Kagoshima, si svolgeranno da venerdì al 12 settembre. 13 province.

Le misure saranno ufficialmente finalizzate martedì dopo la proposta di un gruppo di esperti sulla politica di base del governo per combattere la crisi del governo 19.

Con le modifiche, lo stato di emergenza sarà in vigore in 13 delle 47 province del Giappone, mentre lo stato di emergenza includerà altre 16.

I casi del virus mortale sono aumentati in Giappone, con la variante delta che ha registrato il maggior numero di casi gravi e pazienti negli ospedali.

Lunedì, il primo ministro Yoshihide Suka, insieme ai ministri di gabinetto coinvolti nell’espansione, guidati dalla risposta del governo al virus Corona, incluso il ministro per il rilancio economico Yasutoshi Nishimura.

Dopo le discussioni, Sukha ha detto ai giornalisti: “Il governo ha deciso di proporre al gruppo di esperti (espansione).”

READ  Editoriale: È giunto il momento di rendere rinnovabile il centro di alimentazione elettrica del Giappone

Il primo ministro Yoshihide Suka ha detto ai giornalisti lunedì che il governo ha deciso di proporre un’estensione di emergenza a un gruppo di esperti e che era suo dovere compiere ogni sforzo per risolvere i problemi. | Selettori

Il governo è cauto nell’estendere lo stato di emergenza in tutto il paese, come richiesto dalla Japan Medical Association e da altri.

Sebbene il governo giapponese abbia ripetutamente imposto emergenze, la loro efficacia è stata limitata dall’imposizione di leggi che il governo statale può solo cercare di cooperazione.

La stanchezza epidemica e le vacanze estive sono state accusate di aver contribuito alla recente rivolta del governo 19 in un paese in cui solo il 36% circa della popolazione è stato completamente vaccinato.

Suka è andato in un hotel a Tokyo lunedì per usare “cocktail di anticorpi” per curare i pazienti COVID-19 con sintomi lievi mentre il paese lotta con il rapido aumento di casi gravi di stress acuto.

I pazienti vengono curati in un hotel nel quartiere di Minoto, il che riduce il rischio di ricovero o morte di circa il 70%, secondo i test medici stranieri.

Suka era accompagnato dal ministro della Sanità Norihisa Tamura e dal governatore di Tokyo Yuriko Koike.

Il trattamento con cocktail di anticorpi è stato sviluppato dalla società statunitense Regeneran Pharmaceuticals Inc. e dalla società sanitaria svizzera F. Utilizza Kesirivimab e Imdevimap sviluppati da Hoffman-La Roche Limited e somministrati per via endovenosa. È stato usato per trattare l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump a Covit-19.

Suka ha annunciato il suo piano per creare presto un centro per condurre le cure, nella speranza di ridurre il numero di pazienti in terapia intensiva.

Il numero di pazienti acuti del governo 19 in tutto il paese è salito a 1.603 domenica, 40 in più rispetto al giorno precedente, battendo un record per il quarto giorno consecutivo, ha affermato il ministero della salute. Includono quelli nell’unità di terapia intensiva e quelli con l’apparato respiratorio o il supporto vitale.

READ  Tennis-US Open Day Six Nippon.com

Lunedì, nell’edificio della Dieta, è iniziata la vaccinazione per i parlamentari, i loro segretari e i funzionari di entrambe le camere.

Degli oltre 700 membri della dieta presi di mira, solo circa 100 sono stati prenotati, a quanto pare molti sono già stati vaccinati nelle loro residenze.

La dieta inizialmente prevedeva di lanciare il vaccino in loco a luglio, ma è stato rinviato a causa dei ritardi nelle domande per il programma.

Sebbene alcuni membri del Partito Liberal Democratico al governo abbiano chiesto al legislatore di dare la priorità alle vaccinazioni dal punto di vista della gestione delle crisi, non è stato percepito tra le preoccupazioni che il pubblico ne trarrà vantaggio.

In un momento in cui c’è sia disinformazione che informazione in eccesso, Il giornalismo di qualità è più importante che mai.
Iscrivendoti, puoi aiutarci a ottenere la storia giusta.

Iscriviti ora

Galleria fotografica (clicca per leggere)