Maggio 24, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il Giappone considera sanzioni contro la Bielorussia per aver sostenuto l’invasione russa dell’Ucraina

Il Giappone sta pianificando di applicare sanzioni economiche contro la Bielorussia per il suo presunto ruolo nell’aiutare la Russia a invadere l’Ucraina, hanno detto i funzionari.

Russia ha lanciato un’invasione a tutto campo della sua vicina Ucraina via terra, aria e mare giovedì, con truppe e carri armati che attraversano da diversi punti, tra cui Bielorussia‘confine meridionale, secondo le riprese video e il ministero dell’Interno ucraino.

presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko ha detto che le sue truppe potrebbero prendere parte RussiaL’ operazione militare contro Ucraina se necessario, e con cui discuterà del rafforzamento del fianco occidentale del paese Vladimir Putin.

L’amministrazione giapponese guidata da Fumio Kishida non ha annunciato quali individui o entità bielorusse saranno oggetto di sanzioni. Tuttavia, Tokyo dovrebbe coordinarsi con altri membri delle potenze industriali del G7 sulla questione, hanno affermato i funzionari.

L’amministrazione Kishida non ha ancora rilasciato una dichiarazione a conferma del piano.

Questi sviluppi arrivano dopo che giovedì il dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha confermato che sanzionerà almeno due dozzine di persone ed entità bielorusse per il loro ruolo nell’invasione russa dell’Ucraina, come parte del forte contraccolpo nella comunità internazionale.

Il Giappone ha già lanciato sanzioni contro la Russia per aver violato la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina dopo che il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato l’offensiva militare contro l’ex territorio sovietico dopo settimane di offuscamento dei suoi piani di invasione.

Oltre al Giappone, anche paesi occidentali come Stati Uniti, Regno Unito e Unione Europea hanno annunciato sanzioni contro la Russia.

Sabato mattina, una nave mercantile di proprietà di un’azienda giapponese è stata colpita da un missile lanciato al largo delle coste dell’Ucraina nel Mar Nero. Kishida ha definito l’atto di aggressione della Russia una violazione inaccettabile della sovranità del paese e del diritto internazionale.

READ  Ekiden: La prestigiosa gara di lunga distanza del Giappone lancia un messaggio di pace al mondo

La Russia ha continuato a devastare l’Ucraina per tre giorni. Sono in corso pesanti combattimenti di strada contro le truppe russe Kiev sabato, mentre i funzionari hanno esortato la gente del posto a rifugiarsi immediatamente. Kiev è stata colpita da due missili. Dall’inizio dell’invasione sono stati uccisi ben 198 ucraini, inclusi tre bambini.

Secondo l’agenzia di stampa Interfax, i soldati russi hanno catturato la città di Melitopol, nel sud-est dell’Ucraina.

Ma questa affermazione è stata rapidamente respinta dal ministro delle forze armate del Regno Unito James Heappey, che ha affermato che la città di 150.000 abitanti era ancora nelle mani dell’Ucraina.

“Tutti gli obiettivi del primo giorno della Russia … e persino Melitopol, che i russi affermano di aver preso ma non possiamo vedere nulla che lo dimostri, sono ancora tutti in mano ucraina”, ha detto Heappey alla BBC Radio.