Maggio 29, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il Giappone afferma che le isole contese “occupate illegalmente dalla Russia”

Il Giappone descrive quattro isole di cui contesta la proprietà con Mosca come “occupate illegalmente dalla Russia” nell’ultima versione di un rapporto diplomatico pubblicato venerdì, usando un linguaggio più forte per descrivere il lembo territoriale rispetto ad altre versioni recenti e sottolineando le fredde relazioni tra le due parti in mezzo l’invasione russa dell’Ucraina.

La descrizione nel Diplomatic Bluebook del 2022, un rapporto annuale sulla politica estera del Giappone emesso dal ministero degli Esteri, utilizza quella frase per la prima volta in quasi due decenni. Il Giappone, che sta lottando per migliorare i legami con Mosca per riprendere il controllo delle Curili, che Tokyo chiama i Territori del Nord, aveva precedentemente descritto la disputa con un tono più morbido.

“I Territori del Nord sono un gruppo di isole su cui il Giappone ha la sovranità e sono parte integrante del territorio giapponese, ma attualmente sono occupate illegalmente dalla Russia”, ha affermato il ministero nel rapporto.

La disputa sulle isole controllate dalla Russia, che l’ex Unione Sovietica ha sequestrato al Giappone alla fine della seconda guerra mondiale, ha impedito ai due paesi di firmare un trattato di pace che ponesse formalmente fine alle loro ostilità di guerra.

Il rapporto ha usato un’espressione simile per l’ultima volta nel 2003, ma ha attenuato la sua formulazione fino all’anno scorso, quando ha descritto la disputa come “la più grande preoccupazione tra Giappone e Russia” e ha notato che “il Giappone ha la sovranità” sulle isole.

In un’altra disputa territoriale, il ministero ha affermato che l’isola che il Giappone chiama Takeshima è “occupata illegalmente” da Seoul, che la chiama Dokdo.

READ  La maggior parte degli uomini giapponesi sceglie di sedersi e urinare

Il ministero degli Esteri della Corea del Sud ha protestato contro la “ripetuta inclusione del Giappone di rivendicazioni ingiuste di sovranità su Dokdo”, definendo l’isola parte integrante del territorio sudcoreano. Ha affermato che le ripetute affermazioni di Tokyo “non sono in alcun modo favorevoli agli sforzi per stabilire una relazione orientata al futuro tra le due parti. Anche i rapporti tra Giappone e Corea del Sud sono stati gravemente messi a dura prova da questioni storiche.

Il Giappone si è unito ad altri paesi del Gruppo dei Sette nell’imporre una serie di sanzioni contro la Russia. Tokyo sta assumendo un ruolo più importante nello sforzo internazionale contro la Russia a causa delle sue preoccupazioni per l’impatto dell’invasione nell’Asia orientale, dove l’esercito cinese è diventato sempre più assertivo.

Il Giappone ha già affrontato rappresaglie dalla Russia, che ha recentemente annunciato la sospensione dei colloqui su un trattato di pace con Tokyo che includeva negoziati sulle isole contese.

Il Giappone cerca anche di rafforzare la sua capacità di difesa e il suo budget come parte di una revisione chiave della strategia di sicurezza nazionale del Giappone prevista entro la fine dell’anno.

___

Lo scrittore di AP Kim Tong-hyung a Seoul, in Corea del Sud, ha contribuito a questo rapporto.