Novembre 30, 2021

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il dollaro governa perché la Fed Occhio di Falco è sola nelle banche centrali


Foto del file: un impiegato della Korea Exchange Bank che conta centinaia di dollari USA durante un servizio fotografico presso la sede della banca a Seoul il 28 aprile 2010. REUTERS / Jo Yong-Hak

Di Kevin Buckland

TOKYO (Reuters) – Il dollaro USA è stato scambiato al massimo di un anno contro l’euro e ha toccato il massimo di cinque anni contro lo yen, trainato dai forti dati statunitensi come falco da parte dei responsabili delle politiche della Federal Reserve, e in contrasto con il peggioramento delle prospettive valutarie. In Europa e Giappone.

L’indice del dollaro, che misura il biglietto verde contro sei alleati chiave, è sceso leggermente a 96,759, ma è vicino al massimo di mercoledì di 96,938, il livello più forte da luglio 2020.

I verbali della riunione politica della banca centrale del 2-3 novembre sono stati mostrati mercoledì, con vari responsabili politici della banca centrale che hanno affermato di essere pronti ad accelerare il loro programma di acquisto di obbligazioni se si fosse verificata un’elevata inflazione e a muoversi rapidamente per aumentare i tassi di interesse.

Mary Daly, capo della Federal Reserve Bank di San Francisco, ha dichiarato mercoledì in un’intervista a Yahoo Finance che potrebbe vedere un caso per accelerare gli acquisti di obbligazioni della banca centrale.

Nel frattempo, le misurazioni del mercato del lavoro e della spesa dei consumatori sono state superiori alle stime degli economisti, mentre l’inflazione ha continuato a salire.

“L’economia degli Stati Uniti ha mantenuto il suo status di titanio”, ha scritto Tabas Strickland, direttore dell’economia presso la National Australia Bank, in una nota ai clienti, alzando il dollaro.

READ  Renault, il Giappone si unisce al progetto idroelettrico nelle Filippine

“Anche i commenti leggermente da falco del Daly normalmente cattivo sono stati un fattore”.

Il valore del dollaro è leggermente cambiato a 115,355 yen, un massimo notturno di 115,525, che non si vedeva da gennaio 2017.

L’euro è salito a $ 1,1210, ma mercoledì ha toccato un minimo di 17 mesi a $ 1,1186 dopo che la fiducia del trading tedesco è scesa per il quinto mese consecutivo.

I verbali della riunione del 28 ottobre della Banca centrale europea dovrebbero essere rilasciati giovedì, quando il calendario degli Stati Uniti è in gran parte vuoto a causa delle festività del Ringraziamento.

In una conferenza stampa dopo che la Commissione monetaria non ha cambiato politica in quella riunione, il presidente della BCE Christine Lagarde ha affermato che i funzionari hanno discusso di “inflazione, inflazione, inflazione”, ma dopo “un sacco di esami di coscienza” le forze inflazionistiche sono rimaste fedeli alla visione. Per dimostrare la mediocrità.

Lagarde parlerà più tardi alla conferenza sulla legge della BCE, alla quale parteciperanno i membri del team Frank Elderson e Edouard Fernandez-Bollo.

La sterlina è salita dello 0,12% a $ 1,3342 dopo essere scesa a $ 1,3317 mercoledì per la prima volta in 11 mesi.

Il 16 dicembre, gli investitori si sono concentrati sull’eventuale aumento dei tassi di interesse da parte della Banca d’Inghilterra.

La BOE ha fuorviato molti investitori quando non ha alzato i tassi dai minimi storici dello 0,1% all’inizio del mese, a seguito della dichiarazione del suo governatore Andrew Bailey in ottobre secondo cui i politici devono “agire” per ridurre l’inflazione.

Bailey parla all’Università di Cambridge giovedì.

Altrove, il dollaro australiano è salito dello 0,17% a 0,7208 dollari, da 0,7185 dollari di mercoledì, il livello più basso da settembre.

READ  Il Giappone vince la medaglia da record alle Olimpiadi di Tokyo

Il dollaro neozelandese si è apprezzato dello 0,25% a 0,68895 dollari, dopo aver toccato il minimo di tre mesi a 0,6856 dollari il giorno precedente. Aumento di mezzo punto.

(Relazione di Kevin Buckland; Montaggio di Ana Nicolaci da Costa)

(C) Brevetto Thomson Reuters 2021. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.reuters.com/en/copyright.html