Dicembre 9, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il console giapponese “bendato e trattenuto” durante l’interrogatorio dell’FSB in Russia Giappone

Il Giappone ha convocato l’ambasciatore russo a Tokyo dopo che un diplomatico giapponese è stato bendato e trattenuto fisicamente durante un interrogatorio a Vladivostok.

Il ministro degli Esteri giapponese, Yoshimasa Hayashi, ha affermato che Tatsunori Motoki, console con sede nella città della Russia orientale, è stato sottoposto a un “interrogatorio coercitivo” durante la sua detenzione da parte del servizio di sicurezza russo dell’FSB.

L’FSB ha detto che lo stava trattenendo per accuse di spionaggio, una delle quali era collegata all’effetto di Ucraina sanzioni di guerra alla Russia.

Il Cremlino ha precedentemente etichettato il Giappone come “paese ostile” – una designazione che condivide con Stati Uniti, Gran Bretagna e paesi dell’UE – dopo che Tokyo si è unito a loro nell’imporre sanzioni a Mosca per la guerra in Ucraina.

Hayashi ha dichiarato martedì che Motoki non ha intrapreso alcuna attività illegale e ha descritto la sua detenzione, durata diverse ore, come “totalmente inaccettabile”.

In risposta, il ministero degli Esteri giapponese ha convocato l’ambasciatore russo, Mikhail Galuzin, per l’incidente, secondo l’agenzia di stampa Kyodo.

Il ministero ha chiesto a Mosca di scusarsi formalmente, ha detto Hayashi, aggiungendo che il governo avrebbe preso in considerazione misure di ritorsione appropriate.

Motoki è stato arrestato e accusato di spionaggio dopo aver presumibilmente ottenuto informazioni riservate in cambio di un pagamento, ha affermato l’FSB.

Il diplomatico, ha aggiunto, era stato dichiarato persona non grata e gli era stato ordinato di lasciare la Russia entro 48 ore. I media hanno detto che sarebbe dovuto tornare in Giappone entro mercoledì.

“Un diplomatico giapponese è stato arrestato in flagrante mentre riceveva informazioni riservate, in cambio di denaro, sulla cooperazione della Russia con un altro paese nella regione Asia-Pacifico”, ha affermato l’FSB in una dichiarazione diffusa lunedì dalle agenzie di stampa russe.

L’FSB ha anche affermato di aver sollecitato informazioni sull’impatto sulla regione orientale di Primorsky delle sanzioni imposte dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

L’ambasciata del Giappone a Mosca ha presentato una protesta al ministero degli Esteri russo, descrivendo la detenzione e l’interrogatorio di Motoki come violazioni della Convenzione di Vienna sulle relazioni consolari.

READ  Dopo i quarti di finale delle Olimpiadi di Tokyo, gli Oliviti non volevano altro