Maggio 24, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il colosso tecnologico giapponese Toshiba si dividerà; vendere la partecipazione in Carrier

Il gigante giapponese della tecnologia Toshiba prevede di dividersi in due società, una focalizzata sulle infrastrutture e l’altra sui dispositivi, nel suo ultimo sforzo per placare gli azionisti infelici.

Come parte del piano proposto, la Toshiba Corp, con sede a Tokyo. intende vendere la sua partecipazione in joint venture in Toshiba Carrier Corp. alla statunitense Carrier Group, per circa 100 miliardi di yen (877 milioni di dollari). Toshiba vende anche Toshiba Elevator and Building Systems Corp. e Toshiba Lighting & Technology Corp., ha affermato lunedì.

La proposta è ancora soggetta all’approvazione degli azionisti e del regolatore. Toshiba ha scartato la sua precedente proposta di divisione a tre, che non era apprezzata da alcuni azionisti.

Toshiba era una volta uno dei marchi più venerati del Giappone, ma ha lottato dal disastro nucleare di Fukushima nel marzo 2011. Uno tsunami ha mandato in fusione tre reattori, emettendo radiazioni su un’area che è ancora in parte una zona vietata. Toshiba è coinvolta nello sforzo di smantellamento, che richiederà decenni.

Anche la reputazione dell’azienda è stata offuscata da uno scandalo contabile. Il suo amministratore delegato si è dimesso nel 2015 per assumersi la responsabilità dopo che i funzionari dell’azienda hanno falsificato i libri contabili per anni, avendo fissato obiettivi di guadagno non realistici.

Toshiba ha affermato che fornirà 300 miliardi di yen ($ 2,6 miliardi) di capitale in eccesso come rendimento degli azionisti per due anni.

L’amministratore delegato Satoshi Tsunakawa ha riconosciuto l’annuncio dopo “un ulteriore impegno con le principali parti interessate”.

Ciò include i fondi esteri che si sono opposti al precedente piano di ristrutturazione.

READ  Gli studenti di Pechino applaudono gli atleti giapponesi per gli sport invernali

Il piano afferma che Toshiba / Infrastructure Service Co., che include le sue attività energetiche, e Device Co., che comprende chip per computer e storage, saranno aziende autonome con “visioni distinte”.

Atul Goyal, analista azionario di Jefferies, ha affermato che le mosse sono un passo nella giusta direzione per Toshiba e ha sollecitato un’azione rapida.

“Questi sono alcuni segnali incoraggianti”, ha affermato, osservando che la vendita di attività non essenziali può evidenziare “l’impegno dell’azienda per il ritorno degli azionisti”.

Se approvata, la ristrutturazione sarà completata entro la seconda metà dell’anno fiscale 2023. Toshiba prevede di registrare un profitto di 150 miliardi di yen (1,3 miliardi di dollari) per l’anno fiscale fino a marzo.

___

Yuri Kageyama è su Twitter: https://twitter.com/yurikageyama