Gennaio 22, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Il 5 gennaio riprenderà il primo volo internazionale regolare per il Giappone

Ci sono piani per riavviare alcune rotte internazionali regolari verso il Vietnam quasi due anni dopo che è stato interrotto a causa dell’epidemia di Kovit-19.

Il primo volo per il Giappone è previsto per il 5 gennaio dalla compagnia di bandiera nazionale Vietnam Airlines e per il 6 gennaio da Vietjet Air e All Nippon Airways. —Foto VNA/VNS

La compagnia di bandiera nazionale che vola verso il Giappone il 5 gennaio 2022 è la prima rotta internazionale regolare per la ripresa di Vietnam Airlines. Vietjet Air e All Nippon Airways riprenderanno i voli il 6 gennaio 2022.

Il viceministro dei trasporti Lu An Tuan ha dichiarato che non è stato possibile iniziare presto il percorso perché le strutture di test non sarebbero state operative a causa delle vacanze di Capodanno giapponese.

Tuttavia, solo coloro che hanno i requisiti per entrare in Giappone possono imbarcarsi sul volo. Servono ancora dieci giorni di isolamento da parte giapponese.

Anche Taiwan (Cina) ha accettato di riavviare i voli, secondo una lettera inviata alle autorità vietnamite il 24 dicembre. Le autorità taiwanesi hanno raccomandato almeno cinque voli a settimana.

Il 27 dicembre, le autorità aeronautiche di Singapore hanno rilasciato un accordo scritto secondo cui Vietnam Airlines avrebbe operato due voli a settimana. Inoltre, Widget Air opera un volo a settimana e Pacific Airlines opera un volo a settimana per la città stato.

Il 28 dicembre, la parte cambogiana ha concordato per iscritto con il Vietnam dopo aver richiesto ulteriori informazioni sulla proposta. Vietnam Airlines opera quattro voli a settimana.

Vietnam Airlines è già stata autorizzata dalle autorità aeronautiche ad operare voli regolari tra il Vietnam e gli Stati Uniti. La compagnia aerea è autorizzata ad avviare i voli immediatamente come previsto e non è richiesta alcuna autorizzazione.

Le trattative sono ancora in corso per riavviare i voli verso altri paesi. Il 27 dicembre è stata presentata una richiesta alle autorità dell’aviazione thailandese per la ripresa dei voli per il Vietnam, ma non è stata ancora ricevuta alcuna risposta ufficiale.

Il ministero, insieme ai rappresentanti dell’ambasciata sudcoreana e dell’Ufficio economico e culturale di Taipei in Vietnam, sta spingendo per una risposta tempestiva ai piani per riavviare i voli per il Vietnam. La Corea del Sud attualmente utilizza l’isolamento di 10 giorni per gli stranieri che entrano nel paese, mentre anche Taiwan (Cina) ha requisiti di ingresso basati sul governo.

La Cina e il Laos non hanno ancora risposto alla richiesta del Vietnam di una lettera del 23 dicembre dall’amministrazione dell’aviazione civile del Vietnam.

Ci sono molte cose in arrivo

Il 27 dicembre il Ministero dei Trasporti ha presieduto un incontro tra i Ministeri degli Affari Esteri, della Sanità, dei Trasporti, della Pubblica Sicurezza e della Sicurezza Nazionale e le compagnie aeree per discutere e concordare la ripresa dei regolari voli commerciali internazionali.

Il governo ha deciso di riaprire i voli passeggeri internazionali regolari verso nove paesi e territori; Pechino / Guangzhou (Cina), Tokyo (Giappone), Seoul (Corea del Sud), Taipei (Taiwan – Cina), Bangkok (Thailandia), Singapore, Vientiane (Laos), Phnom Penh (Cambogia) e San Francisco / Los Angeles (Stati Uniti Stati Uniti) USA).

Il primo volo commerciale internazionale di linea per il Giappone è stato il 5 gennaio 2022.

Secondo il ministero degli Esteri, la richiesta di rimpatrio dei cittadini vietnamiti in Giappone, Corea del Sud e Taiwan (Cina) sarà enorme, soprattutto durante le festività del Ted (Capodanno lunare).

“Per soddisfare meglio le richieste dei vietnamiti stranieri, i rappresentanti del ministero hanno concordato di aumentare la frequenza dei voli per Giappone, Corea del Sud e Taiwan (Cina) a sette voli settimanali. Prezzi ragionevoli”, ha affermato Tuan.

Per quanto riguarda la proposta delle compagnie aeree di aprire voli regolari verso l’Europa e l’Australia, i ministeri hanno affermato di ritenere che i cittadini vietnamiti nei paesi europei e in Australia avranno voli diretti in Vietnam per la vacanza di Ted.

Il Ministero dei Trasporti ha proposto al Primo Ministro di riavviare i voli verso Francia, Germania, Russia e Australia dal 1° gennaio 2022. Alla riunione, i ministeri hanno deciso di utilizzare voli commerciali internazionali regolari verso i mercati europei e australiani.

Al Primo Ministro è stato chiesto di prendere in considerazione l’aumento della frequenza dei voli commerciali internazionali regolari che trasportano passeggeri tra Giappone, Corea del Sud e Taiwan (Cina).

È stato inoltre proposto di estendere il programma pilota all’Europa e all’Australia per soddisfare la domanda dei cittadini vietnamiti all’estero che desiderano rientrare nel Paese per le vacanze del capodanno lunare.

Secondo il piano del ministero, riprenderanno i voli passeggeri internazionali regolari verso Pechino/Guangzhou (Cina), Tokyo (Giappone), Seoul (Repubblica di Corea), Taipei (Taiwan – Cina), Bangkok (Thailandia), Singapore e Vientiane (Laos). , Phnom Penh (Cambogia) e San Francisco/Los Angeles (USA).

Fonte: Vietnam News

Il Giappone risponde al piano del Vietnam di riavviare i voli internazionali all'inizio del 2022

Il Giappone risponde al piano del Vietnam di riavviare i voli internazionali all’inizio del 2022

L’Autorità per l’aviazione civile ha dichiarato il 23 dicembre che solo il Giappone aveva ufficialmente accettato il piano del Vietnam di riprendere i voli internazionali regolari con quattro voli settimanali per la prima settimana del prossimo anno.

READ  I Socceros inciampano sulla rotta del Qatar dopo la vittoria record sul Giappone | Qualificazioni Mondiali 2022