Maggio 29, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

I piani del Giappone hanno preso di mira i cordoli del COVID mentre i nuovi casi diminuiscono, ma i decessi hanno raggiunto il record

Un operatore sanitario che indossa dispositivi di protezione individuale (DPI) cammina all’interno del reparto di Terapia Intensiva (ICU) a St. Marianna University Yokohama Seibu Hospital, dove i pazienti affetti dalla malattia del coronavirus (COVID-19) sono in cura a Yokohama, a sud di Tokyo, Giappone, 25 maggio 2021. Foto scattata il 25 maggio 2021. REUTERS / Issei Kato / file foto

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

TOKYO, 18 febbraio (Reuters) – Un panel sanitario giapponese ha approvato venerdì un piano per misure di contenimento più mirate del COVID-19 in gran parte della nazione, poiché le nuove infezioni diminuiscono ma i decessi salgono a un livello record.

Il governo lascerà scadere i limiti alla mobilità e al commercio domenica in cinque prefetture in cui il virus sembra aver raggiunto il picco, ma estenderà i limiti fino al 6 marzo in altre 17 aree in cui i contagi sono ancora relativamente elevati.

“La priorità per il futuro è cercare di contenere i casi gravi e i decessi tra gli anziani”, ha detto ai giornalisti il ​​principale consigliere sanitario Shigeru Omi dopo una riunione del pannello, il cui piano avrebbe dovuto essere ufficialmente approvato nel corso della giornata.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Giovedì i nuovi decessi sono saliti a un record di 271, secondo un conteggio dell’emittente nazionale NHK, superando i 200 per il terzo giorno consecutivo. I 2.446 decessi di febbraio lo rendono il secondo mese più mortale nei due anni di pandemia.

Un gruppo di esperti sanitari ha affermato questa settimana che un’ondata di casi causati dalla variante infettiva di Omicron sembrava aver raggiunto il picco, ma è probabile che i ricoveri e i decessi in ospedale continuino, principalmente tra gli anziani.

READ  Il clima e le correnti hanno plasmato le culture di cacciatori-raccoglitori del Giappone

Il professore dell’Università di Kyoto Hiroshi Nishiura ha stimato 4.339 morti nell’onda Omicron tra gennaio e aprile 20, con oltre il 70% di 80 anni o più, ma ha aggiunto che le dosi di richiamo del vaccino potrebbero aiutare a ridurre quella cifra.

La sottovariante BA.2 di Omicron, che si trova in diversi paesi come Gran Bretagna e Danimarca, rappresenta un rischio potenzialmente più elevato per la salute globale rispetto al più comune BA.1, hanno affermato i ricercatori in Giappone in una pre-stampa studia questa settimana.

Ha detto che BA.2 era più resistente all’immunità indotta dal vaccino rispetto a BA.1 e più patogeno nei criceti, sebbene altri studi abbiano suggerito una gravità simile.

“Non vediamo alcuna differenza in termini di gravità tra BA.2 e BA.1”, ha detto in un briefing questa settimana Maria Van Kerkhove, responsabile tecnico dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Il primo ministro Fumio Kishida si è impegnato ad accelerare il programma di rilancio del Giappone, che ha coperto solo il 12% della popolazione. Per saperne di più

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Segnalazione di Rocky Swift; Rapporti aggiuntivi di Jennifer Rigby; Montaggio di Richard Pullin e Clarence Fernandez

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.