Agosto 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

I giapponesi hanno detto di spegnere le luci per risparmiare energia durante l’ondata di caldo a Tokyo | Giappone

Il governo giapponese ha avvertito milioni di persone nella regione di Tokyo di risparmiare energia o di affrontare interruzioni di corrente, poiché le battaglie tra la capitale registrano le temperature di giugno dopo la fine prematura della stagione delle piogge.

Temperature di 35°C (95°F) sono state previste in città per tutto il giorno, con condizioni meteorologiche altrettanto estreme previste per il resto della settimana, secondo l’agenzia meteorologica giapponese.

“Chiediamo al pubblico di ridurre il consumo di energia durante le prime ore serali, quando il tasso di riserva scende”, ha detto ai giornalisti Yoshihiko Isozaki, vice segretario capo di gabinetto.

Isozaki ha consigliato alle famiglie e alle aziende di spegnere le luci non in uso e di limitare l’uso del condizionatore d’aria, anche se ha aggiunto che le persone dovrebbero proteggersi dai colpi di calore.

Il ministero dell’Economia e dell’Industria ha affermato che le persone che vivono nella regione servita da Tokyo Electric Power [Tepco] dovrebbe risparmiare energia, soprattutto quando la domanda raggiunge picchi nel tardo pomeriggio e in prima serata. I rapporti affermano che la capacità di generazione delle riserve rischiava di scendere fino al 3,7% a Tokyo e nella regione circostante in quel momento; al di sotto del 3% rischia interruzioni di corrente e blackout.

Kaname Ogawa, direttore della politica dell’approvvigionamento elettrico presso il ministero, ha affermato che la domanda di elettricità è stata superiore al previsto perché la temperatura ha superato le previsioni di domenica. “Siamo colpiti da un caldo insolito per la stagione”, ha detto Ogawa. “Per favore, coopera e risparmia quanta più energia possibile.”

Gran parte del Giappone normalmente sperimenterebbe temperature meno sgradevoli durante la stagione delle piogge. Ma lunedì, l’agenzia ha dichiarato che la stagione era terminata – la prima data mai registrata – nella regione di Kanto, che include Tokyo.

READ  Il saltatore con gli sci si scusa per la squalifica

È stata la prima fine della stagione da quando i record sono iniziati nel 1951 e 22 giorni prima del solito.

Iscriviti alla First Edition, la nostra newsletter giornaliera gratuita, ogni mattina nei giorni feriali alle 7:00 BST

Il caldo ha colpito negli ultimi giorni altre parti del Paese. Domenica, la città di Isesaki nella prefettura di Gunma, a nord di Tokyo, ha registrato la temperatura più alta del paese a giugno, a 40,2°C.

Secondo il quotidiano Mainichi Shimbun, più di 250 persone sono state portate negli ospedali della capitale durante il fine settimana dopo aver subito un colpo di calore.

“Subito dopo la fine della stagione delle piogge, molte persone devono ancora essere completamente acclimatate al calore e corrono un rischio maggiore di colpo di calore”, ha affermato l’agenzia meteorologica in una nota.

I funzionari hanno incoraggiato le persone a rimuovere le maschere quando sono all’aperto per prevenire i colpi di calore, anche se lunedì molti indossavano ancora mascherine per il viso a Tokyo.

Asako Naruse, che era in giro per la città, ha detto di non aver mai sperimentato un caldo così brutale all’inizio dell’estate. “Vengo dal nord del Giappone, quindi queste temperature sembrano davvero estreme”, ha detto.