Maggio 24, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Gli stati dell’AIE concordano sul rilascio coordinato del petrolio ma non sui volumi: Giappone

Una veduta aerea mostra una fabbrica di petrolio di Idemitsu Kosan Co. a Ichihara, a est di Tokyo, Giappone, 12 novembre 2021, in questa foto scattata da Kyodo. Credito obbligatorio Kyodo / via REUTERS

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Tokyo, 1 aprile (Reuters) – I paesi alleati degli Stati Uniti hanno concordato venerdì il loro secondo rilascio coordinato di petrolio in un mese per calmare i mercati agitati dall’invasione russa dell’Ucraina, ha affermato il ministero dell’Industria giapponese, un giorno dopo che Washington ha promesso il suo più grande rilascio di petrolio di sempre.

I paesi membri dell’Agenzia internazionale per l’energia, tuttavia, non hanno concordato volumi o tempi per il rilascio durante la riunione di emergenza, ha affermato Hidechika Koizumi, direttore della divisione Affari internazionali del Ministero dell’economia, del commercio e dell’industria giapponese.

“Alla luce della situazione attuale… i partecipanti alla riunione dell’AIE hanno concordato il rilascio aggiuntivo stesso, ma non hanno potuto concordare il volume totale e l’assegnazione di ciascun paese”, ha detto Koizumi ai giornalisti.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

“I dettagli saranno discussi tra il segretariato dell’Aie e i paesi membri”, ha affermato, aggiungendo che i dettagli potrebbero essere concordati “entro la prossima settimana circa”.

I 31 membri dell’AIE che rappresentano le nazioni industrializzate ma non la Russia hanno presieduto l’ultima volta il più grande rilascio coordinato di petrolio della sua storia il 1° marzo di quasi 62 milioni di barili, di cui circa la metà è stato fornito dagli Stati Uniti.

Per colmare una carenza causata dalle sanzioni e dall’avversione degli acquirenti per il petrolio russo, giovedì il presidente Joe Biden ha autorizzato il rilascio dalla Strategic Petroleum Reserve degli Stati Uniti di 1 milione di barili al giorno di greggio per sei mesi a partire da maggio.

Segnalazione di Yuka Obayashi; scrittura di Noah Browning; montaggio di David Evans

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.