Dicembre 9, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Gli accordi di credito al consumo di MUFG mostrano che il sud-est asiatico è il futuro bancario del Giappone

Foto: Reuters

Foto: Reuters

La decisione di MUFG di acquistare due attività di credito al consumo nel sud-est asiatico si inserisce in un tema che ha articolato per alcuni anni: compensare la bassa crescita e la scarsa demografia in Giappone guadagnando esposizione a mercati con dinamiche molto diverse.

In data odierna [November 24], MUFG ha dichiarato che acquisirà il 100% delle azioni di HC Consumer Finance Philippines e l’85% delle azioni di PT Home Credit Indonesia. Entrambe queste attività sono filiali della società di credito al consumo con sede in Olanda (ma controllata dalla Repubblica Ceca) Home Credit.

MUFG, attraverso la sua Thai Bank of Ayudhya e le filiali indonesiane ADMF, pagherà 596 milioni di euro per le acquisizioni. Bank of Ayudhya, nota anche come Krungsri, farà la parte del leone: il 75% delle quote in ciascuna impresa, con MUFG Bank che detiene il 25% della società filippina e ADMF il 10% di quella indonesiana.

Il contesto di tutto ciò è stato spiegato a Euromoney da una sequenza di dirigenti del MUFG negli ultimi anni: Kanetsugu Mike, Nobuyuki Hirano, Takayoshi Futae e Aki Tokunari.

Nel decennio successivo al 2012, MUFG ha acquistato partecipazioni in VietinBank in Vietnam, Security Bank nelle Filippine, Danamon in Indonesia e Bank of Ayudhya, oltre a entrare e uscire da CIMB in Malesia e alleanze in Myanmar e Cambogia.

READ  Il sindaco di Nuoto-Fukuoka afferma che i campionati del mondo saranno nuovamente posticipati