Agosto 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Giappone FSA, JVCEA si contendono l’autoregolamentazione durante l’inverno crittografico di CoinQuora

Giappone FSA, JVCEA si contendono l’autoregolamentazione durante l’inverno crittografico
  • La Japan Blockchain Week 2022 si conclude dopo una celebrazione di 12 giorni.
  • Gli esperti del settore affermano che il Giappone è in profonda crisi con l’autoregolamentazione durante l’inverno delle criptovalute.
  • La FSA giapponese ha criticato la Virtual Currency Exchange Association per cattiva gestione.

Tenendo da parte i congelamenti dell’inverno delle criptovalute e la rovina degli investitori globali, il Giappone ha celebrato la Japan Blockchain Week 2022 dal 6 al 18 luglio. La parte principale di questo evento è stata la quattordicesima conferenza annuale sulle criptovalute IVS di tre giorni che ha ospitato oltre 1.600 dirigenti e esperti del settore e svelato mille opportunità offerte dalla tecnologia blockchain.

Tenuto a Naha, Okinawa, questo jamboree solo su invito ha esclamato “Il futuro è arrivato” come slogan. Tuttavia, il tono dello slogan era in contrasto diverso nella capitale, Tokyo, dove si svolgono i pionieristici e audaci esperimenti crittografici della nazione.

Secondo un rapporto del Financial Times, esperti del settore, dirigenti, avvocati e regolatori finanziari sono allarmati da una spirale di crisi normativa che attanaglia il business multimiliardario di asset digitali del Paese.

In un’ampia intervista, uno degli esperti del settore ha citato:

Quando il Giappone ha deciso di sperimentare l’autoregolamentazione del settore delle criptovalute, molte persone in tutto il mondo hanno affermato che non avrebbe funzionato. Sfortunatamente, in questo momento sembra che possano essere corretti.

Nonostante abbia ospitato la sua prima Blockchain Week, il Giappone sta affrontando un contraccolpo critico per quanto riguarda l’autoregolamentazione in mezzo al crollo delle criptovalute. Ultimamente, grandi disaccordi hanno irritato la Japan Virtual Currency Exchange Association (JVCEA), un organismo istituito nel 2018 per formare un precedente globale per l’autoregolamentazione del settore delle criptovalute.

READ  I nuotatori giapponesi hanno detto di stare lontano dai delfini arrabbiati

Avviato dai membri dei 32 scambi di criptovalute autorizzati e da ex funzionari governativi del Giappone, lo staff di JVCEA ha ammesso di essere sotto la morsa di crisi e minacce esistenziali.

Per sfidare il Giappone, i membri del segretariato della JVCEA hanno creato un sindacato nel tentativo di proteggersi, sebbene l’Agenzia giapponese per i servizi finanziari (FSA) abbia ripetutamente criticato l’organizzazione per la sua scarsa governance.

La FSA ha citato la mancanza di comunicazione tra i direttori, il segretariato e i membri operativi della JVCEA come la ragione principale alla base del cattivo governo e della cattiva gestione dell’organizzazione.

La crisi è la ripercussione di una serie di eventi che coinvolgono lotte intestine corrosive e una cronica mancanza di risorse, uno stallo con le autorità di regolamentazione, una finzione nell’approccio del Giappone alle valute virtuali e lo status del paese di centro globale leader per il commercio di asset virtuali .attività.

Lo scorso dicembre, l’FSA ha emesso un “avvertimento estremamente severo” contro JVCEA. Il Financial Times ha citato persone che hanno familiarità con la questione, affermando che le autorità di regolamentazione erano preoccupate per i ritardi della fondamentale normativa antiriciclaggio.

I verbali della riunione annuale del consiglio dell’anno scorso rivelano che non era chiaro “che tipo di deliberazioni stava avendo l’organismo, quale fosse il processo decisionale, perché la situazione era com’era e quali [responsibilities] dei membri del consiglio erano”.

Continua a leggere su CoinQuora