Maggio 29, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Giappone e Russia stabiliscono la quota di salmone tra le tensioni sull’Ucraina

Il Giappone e la Russia hanno raggiunto un accordo sulla quota di cattura annuale di Tokyo per il salmone e la trota di origine russa, ha affermato sabato l’Agenzia giapponese per la pesca, nonostante i ritardi e le relazioni fredde tra le due parti a causa dell’invasione russa dell’Ucraina.

L’accordo sulla quota del Giappone per il pesce popolare nelle acque vicino alle isole contese a nord di Hokkaido è un sollievo per i pescatori giapponesi che erano preoccupati per le prospettive in mezzo al peggioramento dei rapporti tra i due governi.

Il Giappone e la Russia hanno concluso i colloqui venerdì, stabilendo una quota di cattura di 2.050 tonnellate per il salmone e la trota quest’anno nella zona economica esclusiva del Giappone di 200 miglia nautiche, ha affermato l’agenzia per la pesca in una nota. La quota è invariata rispetto allo scorso anno e il Giappone pagherà alla Russia 200-300 milioni di yen (1,56-2,34 milioni di dollari) in tasse, a seconda delle catture effettive.

L’accordo sarà firmato ufficialmente lunedì, ha detto l’agenzia. Il pagamento per il pesce di origine russa è previsto dalla Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare.

I negoziati annuali per le quote di pesca di quest’anno sono iniziati dopo la consueta stagione del salmone nella regione, tra le crescenti tensioni tra Tokyo e Mosca sulle sanzioni del Giappone contro la Russia in seguito all’invasione dell’Ucraina.

L’accordo stabilisce solo la quota all’interno della zona economica del Giappone, ma il Giappone deve ancora negoziare una quota all’interno della ZEE russa.

Da quando la Russia ha invaso l’Ucraina alla fine di febbraio, il Giappone ha imposto una serie di sanzioni contro Mosca, in gran parte in linea con le misure adottate da altri paesi del Gruppo dei Sette, tra cui il congelamento dei beni di leader, miliardari e gruppi russi, la limitazione del commercio e la revoca del “più nazione favorita “status commerciale”.

READ  Stati Uniti e Giappone si uniscono per sviluppare semiconduttori a 2 nm

In un’apparente rappresaglia, la Russia ha annunciato la sospensione dei negoziati sul trattato di pace con il Giappone che includevano negoziati sulle isole contese di cui Tokyo desidera disperatamente riprendere il controllo.

La disputa sulle isole controllate dalla Russia, che l’ex Unione Sovietica ha sequestrato al Giappone alla fine della seconda guerra mondiale, ha impedito ai due paesi di firmare un trattato di pace che ponesse formalmente fine alle loro ostilità di guerra. In un rapporto aggiornato sulla politica diplomatica pubblicato venerdì, il ministero degli Esteri giapponese ha affermato che le isole sono “occupate illegalmente” dalla Russia.