Maggio 24, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Giappone e Francia cercano di approfondire i legami di sicurezza durante la rivolta cinese

Giovedì i ministri degli esteri e della difesa di Giappone e Francia hanno tenuto colloqui mentre i due paesi cercano di approfondire i legami di sicurezza nella regione indo-pacifica, tra le crescenti tensioni tra il potenziamento militare cinese e lo sviluppo nucleare e missilistico della Corea del Nord.

Il ministro degli Esteri giapponese Yoshimasa Hayashi, insieme al ministro della Difesa Nobuo Kishi, ha descritto la Francia come un partner indispensabile per raggiungere l’obiettivo di un “Indopacifico indipendente e aperto”.

Giappone, Stati Uniti, Australia e India stanno spingendo l’obiettivo contro la crescente influenza e determinazione della Cina a spingere le sue rivendicazioni territoriali nella regione con le rotte marittime più trafficate del mondo.

I colloqui tra i quattro ministri, tra cui il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian e il ministro della Difesa Florence Parly, si sono svolti per la prima e quasi volta dal 2019.

“La situazione della sicurezza in Giappone e Francia è sempre più terribile e incerta”, ha affermato Kishi.

Il Giappone è particolarmente preoccupato per l’azione militare cinese nelle acque intorno alle isole Senkaku controllate dai giapponesi, che Pechino chiama Dioyu nel Mar Cinese Orientale.

Ha osservato che lo sviluppo nucleare e missilistico della Corea del Nord e i suoi ultimi progressi nella tecnologia missilistica rendono difficile l’intercettazione. La Corea del Nord ha testato quattro missili balistici questo mese.

La Francia ha interessi strategici nell’Oceano Indiano e nella regione del Pacifico meridionale. Il Giappone ha inviato una flotta di addestramento l’anno scorso per l’addestramento congiunto con gli Stati Uniti e altri paesi.

Il Giappone ha ampliato i suoi legami militari oltre il suo tradizionale alleato, gli Stati Uniti, e la Francia è uno dei paesi che ha accelerato la cooperazione militare negli ultimi anni.

READ  Giappone e Australia pronte a sfruttare le riserve di petrolio se il conflitto ucraino dovesse colpire l'offerta

Funzionari giapponesi affermano che sarà raggiunto un accordo per approfondire la loro cooperazione in materia di sicurezza in nuovi campi, tra cui quello aerospaziale e informatico. L’agenzia di stampa di Kyoto riporta che le due parti potrebbero discutere un possibile accordo per allentare le restrizioni al movimento di armi e rifornimenti per l’addestramento congiunto e le operazioni di soccorso in caso di calamità.

Giappone e Francia hanno già una serie di accordi di sicurezza, compreso il trasferimento di attrezzature e tecnologie per la difesa.

I colloqui diplomatici e di sicurezza “2 + 2” con la Francia sono arrivati ​​dopo che il Giappone ha tenuto colloqui simili con gli Stati Uniti all’inizio di questo mese.

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ospiterà venerdì un vertice virtuale con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

La Cina ha affermato i suoi diritti regionali e ha criticato la visione “indipendente e aperta dell’Indo-Pacifico” come gruppo di esclusione basato su una mentalità da guerra fredda.

Sale la tensione tra Cina e Taiwan. La Cina rivendica Taiwan come proprio territorio e sarà annessa con la forza se necessario. Sta aumentando le sue minacce militari conducendo esercitazioni vicino all’isola e inviando frequentemente aerei da combattimento nella sua zona di identificazione della difesa aerea.