Febbraio 5, 2023

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Giappone: carne di balena venduta nei distributori automatici mentre gli attivisti criticano la decisione | Notizie dal mondo

Un’azienda giapponese è stata criticata dagli attivisti per i diritti degli animali dopo aver svelato i distributori automatici che vendono carne di balena.

Le tre macchine nella seconda città più grande del paese, Yokohama, offrono ai clienti bistecca di balena, bacon di balena e sashimi di balena.

I prezzi vanno da circa 1.000 yen (£ 6) a 3.000 yen (£ 19) e contengono balene catturate principalmente in Giappone.

Immagine:
Immagini di carne di balena in scatola sono esposte su una delle macchine

Hideki Tokoro, presidente dell’azienda baleniera Kyodo Senpaku, ha detto che spera che il “negozio senza equipaggio” riprenda le vendite del cibo che è stato evitato da molti negozi.

“Ci sono molti grandi supermercati che hanno paura di essere molestati da gruppi anti-caccia alle balene, quindi non usano balene. Quindi ci sono molte persone che vogliono mangiare balene ma non possono”, ha detto.

“Pertanto, stiamo aprendo negozi con l’idea di poter fornire un posto dove queste persone possano mangiare”.

Alcuni passanti vicino al negozio hanno detto che sarebbero stati disposti a mangiare la balena, ma non avrebbero fatto uno sforzo particolare.

“Non farei di tutto per venire (a comprarlo). Di solito mangio pollo”, ha detto Urara Inamoto, un’addetta al servizio clienti di 28 anni.

La società ha recentemente aperto due punti vendita simili a Tokyo e prevede di aprirne un quarto nella città occidentale di Osaka a febbraio.

Spera anche di crescere fino a 100 sedi nei prossimi cinque anni.

Ma mentre il governo sostiene che mangiare la balena è una parte importante della cultura giapponese, il consumo è diminuito drasticamente negli ultimi decenni.

Il presidente della società giapponese di caccia alle balene Kyodo Senpaku Kaisha Ltd, Hideki Tokoro, insieme al consumatore di carne di balena Mao Kaneko e il direttore generale della via dello shopping Motomachi Hiroshi Takarada hanno tagliato il nastro alla cerimonia di apertura del negozio della sua azienda a Yokohama, in Giappone
Immagine:
L’apertura ufficiale del negozio di Yokohama

Nel 2021 in Giappone sono state consumate solo 1.000 tonnellate di carne di balena, in calo rispetto alle 233.000 tonnellate al culmine della sua popolarità nel 1962.

READ  L'invasione dell'Ucraina costringe il Giappone a ripensare la politica estera sulla Russia

In confronto, il consumo di pollo e manzo è stato rispettivamente di 2,6 milioni di tonnellate e 1,27 milioni di tonnellate.

I conservazionisti hanno criticato i distributori automatici.

Katrin Matthes, capo della politica giapponese per la conservazione di balene e delfini, ha dichiarato: “La maggior parte dei giapponesi non l’ha mai provata. Quindi come può essere qualcosa che chiami una cultura nazionale se nessuno vi partecipa davvero?”

Un cliente acquista carne di balena il giorno dell'apertura di un negozio di un'azienda giapponese di caccia alle balene con distributori automatici a Yokohama

L’International Whaling Commission (IWC) – un’organizzazione globale che sovrintende alla conservazione delle balene – ha vietato la caccia commerciale alle balene nel 1986 dopo che alcune specie si sono avvicinate all’estinzione.

Tuttavia, il Giappone ha continuato a cacciare balene per quelli che si diceva fossero scopi di ricerca. Il paese si è successivamente ritirato dall’IWC e ha ripreso la caccia commerciale alle balene nel 2019.