Luglio 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Dopo la vendita delle azioni Omicron, il petrolio torna a salire

di David Randall

NEW YORK (Reuters) – I mercati azionari globali e i prezzi del petrolio sono saliti di nuovo alle stelle quando i beni rifugio degli investitori sono crollati mercoledì all’inizio di dicembre, con gli investitori che hanno scommesso che la variante Omigron del virus corona recentemente identificata non destabilizzerebbe l’economia globale.

Un giorno dopo i timori che i vaccini esistenti non avrebbero funzionato contro Omicron, gli ampi guadagni nei mercati azionari e altre attività rischiose hanno portato le azioni asiatiche al minimo di 12 mesi e hanno fatto scendere i prezzi del petrolio di oltre il 4%.

Martedì anche i mercati globali sono stati sottoposti a pressioni di vendita dopo che il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha chiesto una forte riduzione degli acquisti di asset per combattere l’aumento dell’inflazione.

Un rapporto secondo cui gli stipendi privati ​​statunitensi sono aumentati leggermente più delle aspettative degli analisti il ​​mese scorso ha contribuito a rafforzare mercoledì. [L1N2SL2SO]

“I mercati sono in tumulto tra le preoccupazioni che la variante Omigron causerà un significativo freno all’attività economica, con ogni nuova ondata di casi governativi e ogni nuova variazione scoperta con un impatto in calo sul suo background”. Ha detto Art Hogan, chief market strategist di National Securities.

Le azioni di MSCI in tutto il mondo sono aumentate dell’1,26% a seguito di ampi guadagni in Europa e Asia.

Negli Stati Uniti, il Dow Jones Industrial Average è salito di 210,58 punti, o 0,61%, a 34.694,3, mentre l’S&P 500 è salito di 47,67 punti, o 1,04%, a 4.614,67.

“Ci aspettiamo che l’attenzione del mercato si sposti gradualmente da Omicron e si sposti verso un percorso di crescita e rendimento positivo, consentendo ai titoli di riprendere la loro traiettoria al rialzo e finanziariamente meglio per alcuni dei mercati e delle finanze cicliche che sono stati particolarmente colpiti dai recenti sviluppi. , compresi il Giappone, l’Eurozona e l’energia”, ha affermato UBS. Ha dichiarato Mark Heffel, chief investment officer di Global Wealth Management.

READ  L'Alta Corte di Tokyo rifiuta la pillola per avvelenamento Tokyo Kikai

Le note di riferimento a 10 anni sono scese lo scorso 32/12 all’1,48%, in aumento dell’1,441% alla fine di martedì.

Il dollaro è sceso dello 0,188% e l’euro è salito dello 0,09% a $ 1,1346.

In vista di una riunione dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC), il petrolio è tornato a salire dopo il forte calo della sessione precedente.

Il greggio USA è cresciuto del 3,2% a 68,30 dollari al barile e il Brent del 3,13% a 71,40 dollari.

(Segnalato da David Randall; Montaggio di Mark Heinrich)


File: 27 novembre 2021 Questo grafico mostra il grafico azionario e gli aghi con gli aghi davanti alle parole “Omicron SARS-CoV-2”. REUTERS / Dado Ruvic / Illustrazione / Foto d’archivio

Foto del file: A Tokyo, in Giappone, il 1 novembre 2021, un uomo che indossa una maschera di sicurezza si trova di fronte a una scheda elettronica che mostra la media delle azioni Nikkei del Giappone durante lo scoppio del virus Corona (COVID-19).  REUTERS / Issei Kato
Foto del file: A Tokyo, in Giappone, il 1 novembre 2021, un uomo che indossa una maschera di sicurezza si trova di fronte a una scheda elettronica che mostra la media delle azioni Nikkei del Giappone durante lo scoppio del virus Corona (COVID-19). REUTERS / Issei Kato

(C) Brevetto Thomson Reuters 2021. Fare clic per le restrizioni –
https://agency.reuters.com/en/copyright.html