Luglio 7, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Corea del Sud, Stati Uniti, Giappone imbavagliano i test missilistici della Corea del Nord, sollecitano il ritorno ai colloqui

  • Test missilistici della Corea del Nord descritti come “gravi, illegali”
  • Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone per rafforzare la cooperazione trilaterale in materia di difesa
  • Esperti e funzionari affermano che il Nord è pronto per il test nucleare
  • Pyongyang ha esortato ad accettare aiuti mentre il COVID si diffonde

SEOUL, 8 giugno (Reuters) – I recenti test missilistici della Corea del Nord sono stati provocazioni “serie, illegali”, hanno affermato mercoledì alti funzionari di Corea del Sud, Stati Uniti e Giappone, esortando Pyongyang a tornare al dialogo e ad accettare offerte di aiuti per il COVID-19 .

Il viceministro degli Esteri della Corea del Sud Cho Hyun-dong, il vicesegretario di Stato americano Wendy Sherman e il viceministro degli Esteri giapponese Takeo Mori hanno rilasciato i commenti mentre si riunivano a Seoul, pochi giorni dopo che la Corea del Nord aveva condotto l’ultimo di una serie di test missilistici e segni di preparativi per quello che sarebbe il suo primo test nucleare dal 2017. leggi di più

L’incontro a tre dei paesi n. 2 diplomatici, il primo incontro del genere da novembre e il primo da quando il presidente della Corea del Sud Yoon Suk-yeol è entrato in carica a maggio, hanno evidenziato l’urgenza e la gravità dell’intensificarsi dei test sulle armi della Corea del Nord.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

La visita di Mori ha segnato anche un viaggio del genere del vice ministro degli Esteri giapponese dalla fine del 2017 in mezzo a legami bilaterali tesi su questioni tra cui l’occupazione giapponese della penisola coreana e il lavoro in tempo di guerra.

READ  Il Giappone proseguirà il programma di sussidi per i grossisti di petrolio a maggio

Il trio ha esortato Pyongyang a rispettare le sanzioni internazionali e a cessare immediatamente le azioni che “aumentano le tensioni o destabilizzano la regione”, si legge in una dichiarazione congiunta.

Si sono anche impegnati a rafforzare la cooperazione trilaterale in materia di sicurezza per frenare le minacce del Nord, con Sherman che ha riaffermato gli impegni di difesa degli Stati Uniti, compreso un’estesa deterrenza.

“Hanno sottolineato che un dialogo serio e duraturo rimane aperto e hanno esortato la RPDC a tornare ai negoziati, esprimendo anche la speranza che la RPDC risponda positivamente alle offerte internazionali di assistenza per combattere il COVID-19”, si legge nella dichiarazione. riferendosi alla Corea del Nord con le iniziali del suo nome ufficiale, Repubblica Popolare Democratica di Corea.

TEMPI DI PROVA

La Corea del Nord ha effettuato almeno 18 round di test sulle armi quest’anno, sottolineando i suoi arsenali nucleari e missilistici in evoluzione.

Nel suo ultimo test, la Corea del Nord ha lanciato otto missili balistici a corto raggio, probabilmente il suo più grande lancio singolo, un giorno dopo che Corea del Sud e Stati Uniti avevano terminato le esercitazioni militari congiunte che coinvolgevano una portaerei americana. leggi di più

Lunedì gli alleati hanno lanciato otto missili terra-superficie nella loro dimostrazione di forza in risposta al test del Nord. leggi di più

READ  Calcio-Vermaelen Whistler lascia Gopi alla scadenza del suo contratto

Il presidente della Corea del Sud Yoon Suk-yeol, entrato in carica a maggio, e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden hanno promesso al loro recente vertice di schierare più risorse militari strategiche statunitensi come parte degli sforzi per rafforzare la deterrenza estesa.

Yoon ha espresso serie preoccupazioni e ha promesso di rispondere severamente alle azioni illegali del Nord, ma ha detto che avrebbe lasciato la porta aperta al dialogo, ha detto mercoledì il suo ufficio.

Ha fatto il commento durante una videoconferenza con Nguyen Phu Trong, capo del Partito Comunista del Vietnam che ha lunghi legami con la Corea del Nord, chiedendogli di aiutarlo a riportare Pyongyang al tavolo dei negoziati.

I funzionari di Seoul hanno affermato che Pyongyang ha condotto numerosi esperimenti con un dispositivo di detonazione in preparazione della sua settima esplosione nucleare sotterranea, che secondo Sherman innescherà una risposta forte e chiara. leggi di più

Il test nucleare potrebbe arrivare già la prossima settimana prima di una prevista riunione plenaria del potente comitato centrale del Partito dei Lavoratori al potere, hanno affermato alcuni analisti.

“L’incontro è principalmente progettato per esaminare l’economia e altre questioni politiche, ma potrebbe anche toccare la politica nucleare”, ha affermato Cheong Seong-chang, direttore del centro studi sulla Corea del Nord del Sejong Institute della Corea del Sud, riferendosi a precedenti incontri tenuti poco dopo i test nucleari .nel 2013 e 2017.

Anche la Corea del Nord è alle prese con il suo primo focolaio di coronavirus confermato dal mese scorso. Ha segnalato più di 4,2 milioni di pazienti con sintomi di febbre tra i suoi 25 milioni di abitanti, ma non ha mai confermato quanti siano risultati positivi al virus, mancando di kit di test e forniture mediche.

READ  Il dollaro cade mentre la Fed aggressiva offre senza un calcio in più

Seoul e Washington hanno affermato di aver offerto rispettivamente aiuti COVID ma Pyongyang non ha risposto, anche se l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha avvertito di un peggioramento della situazione COVID-19 lì. leggi di più

“Gli Stati Uniti rimangono pronti a incontrare la RPDC senza precondizioni e continuiamo a ripetere, non abbiamo alcuna intenzione possibile nei confronti della RPDC”, ha detto Sherman in una conferenza stampa congiunta.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Segnalazioni di Hyonhee Shin, Joori Roh e Soo-hyang Choi; Montaggio di Lincoln Feast.

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.