Dicembre 9, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Corea del Sud e Giappone cercano legami migliori tra le tensioni missilistiche NKorea

I leader della Corea del Sud e del Giappone hanno concordato domenica di continuare gli sforzi per risolvere le loro spinose controversie storiche mentre stanno spingendo per rafforzare la cooperazione in materia di sicurezza con gli Stati Uniti per affrontare meglio le minacce nucleari nordcoreane.

Il presidente sudcoreano Yoon Suk Yeol e il primo ministro giapponese Fumio Kishida si sono incontrati due volte a margine di un incontro regionale in Cambogia, con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e poi bilateralmente.

Nell’incontro bilaterale, Yoon e Kishida hanno valutato che c’è stata una comunicazione attiva tra i loro diplomatici su “una questione attuale tra i due paesi” e hanno concordato di continuare le consultazioni per trovare una soluzione tempestiva, ha affermato l’ufficio di Yoon in una nota.

Ha detto che i due leader hanno anche deciso di continuare le loro comunicazioni.

La dichiarazione non ha spiegato quale fosse il problema, ma a quanto pare si riferiva a un lungo battibecco sulle sentenze del tribunale di Seoul del 2018 che ordinavano a due società giapponesi di risarcire i coreani che erano stati mobilitati come lavoratori forzati durante il dominio coloniale giapponese del 1910-1945. la penisola coreana.

La sentenza ha fatto precipitare i legami bilaterali al punto più basso degli ultimi decenni, poiché le società e il governo giapponese hanno sostenuto che tutte le questioni di compensazione erano già state risolte in base a un trattato del 1965 che normalizzava le relazioni tra i paesi e si rifiutava di conformarsi ai verdetti. I paesi in seguito hanno declassato lo status commerciale dell’altro e Seoul ha minacciato di abbandonare un accordo di condivisione dell’intelligence.

READ  Il poco conosciuto passato marinaro del Giappone - BBC Travel

La disputa tra Corea del Sud e Giappone ha complicato gli sforzi degli Stati Uniti per rafforzare un’alleanza di sicurezza trilaterale con i suoi alleati asiatici di fronte a una Cina sempre più assertiva e a un programma nucleare nordcoreano in avanzamento.

La Corea del Sud e il Giappone hanno cercato di trovare il modo di risolvere le controversie dall’inaugurazione a maggio di Yoon, un conservatore che vuole chiudere l’alleanza militare di Seoul con gli Stati Uniti e migliorare i legami con il Giappone. Alcuni esperti affermano che la provocatoria serie di test missilistici della Corea del Nord negli ultimi mesi ha anche contribuito ad avvicinare Seoul e Tokyo poiché entrambi si trovano a breve distanza dai missili nordcoreani e sentono il bisogno di rafforzare una cooperazione di sicurezza con gli Stati Uniti.

Nel loro vertice bilaterale di domenica, Yoon e Kishida hanno rinnovato la loro condanna dei test missilistici nordcoreani che hanno definito “una seria, grave provocazione” che ha minato la pace regionale e internazionale. Nei colloqui con Biden, i tre leader hanno affermato in una dichiarazione congiunta che lavoreranno insieme per rafforzare la deterrenza e garantire che tutte le sanzioni pertinenti alla Corea del Nord siano pienamente applicate. Biden ha anche ribadito che l’impegno degli Stati Uniti a difendere il Giappone e la Corea del Sud è “corazzato” e sostenuto dall’intera gamma di capacità, compreso il nucleare.

A settembre, Yoon e Kishida hanno tenuto i loro primi colloqui a margine dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite e hanno deciso di accelerare gli sforzi per ricucire i legami dei loro paesi. Quell’incontro è stato il primo vertice tra i paesi da dicembre 2019.