Dicembre 9, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Concluso notiziario ForexLive Asia-Pacifico FX: dati scarsi da Giappone e Cina

La coppia USD/JPY è risalita verso 140,50 negli scambi mattutini di Tokyo. L’unico dato fresco dal Giappone è stato il PIL del terzo trimestre (preliminare), che è stato un enorme errore (vedi punti elenco sopra). Se stai cercando una ragione per lo yen più debole nella sessione finora, funzionerà. Si aggiunge al caso per nessun pivot da parte della Banca del Giappone in tempi brevi.

Abbiamo anche avuto scarsi dati dalla Cina. I dati sulle vendite al dettaglio, sulla produzione industriale e sugli investimenti di ottobre sono mancati. Vendite al dettaglio contratte a/a. Questi scarsi dati si aggiungono al caso di un perno della politica COVID fuori dalla Cina e un ulteriore supporto per il mercato immobiliare. Abbiamo avuto autorità cinesi che si sono mosse in questo modo, soprattutto durante il fine settimana (vedi la conclusione di ieri per un riepilogo delle nuove mosse politiche dalla Cina). Detto questo, gli alti numeri di COVID nella grande città di Guangzhou hanno provocato il blocco lì.

Anche dalla Cina oggi abbiamo avuto un prestito a medio termine da 1 trilione di yuan. Questo è stato parzialmente ribaltato con un nuovo MLF da 850 trilioni di yuan. Altre misure di prestito a lungo termine hanno compensato il deficit. L’altra voce interessante è stata il tasso invariato, al 2,75%. Ciò indica che non è probabile alcun cambiamento nei Loan Prime Rates (LPR) a uno e cinque anni che saranno fissati lunedì 21 novembre dalla People’s Bank of China.

Altrove nei principali tassi di cambio NZD/USD è tornato al suo massimo notturno. L’EUR ha perso terreno contro il USD.

READ  Hyatt lancerà il marchio giapponese di ryokan Atona in collaborazione con Kiraku – Business Traveller

USD/JPY e NZD/USD più alti si traducono in un aumento per NZD/JPY: