Maggio 24, 2022

Basilicata Press

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Classifiche Power della Coppa d’Asia femminile AFC: il Giappone è ancora il primo della classe; L’Australia si schianta; Le Filippine fanno la storia

La Coppa d’Asia femminile dell’AFC 2022 ha ufficialmente raggiunto le fasi finali poiché Cina, Giappone, Filippine e Corea del Sud si sono tutte qualificate per la Coppa del Mondo femminile FIFA 2023 in Australia e Nuova Zelanda e ora saranno a 90 minuti dalla finale. Mentre quei quattro hanno preso i loro biglietti per la Coppa del Mondo, Taipei cinese, Thailandia e Vietnam – tre dei quarti perdenti – giocheranno un girone all’italiana per il posto diretto finale disponibile. Gli altri due passeranno ai playoff interconfederali per il tiro finale in un posto in Coppa del Mondo.

L’Australia è stata eliminata dalla Corea del Sud nella Coppa d’Asia, ma i Matilda si sono già guadagnati l’accesso alla Coppa del Mondo come co-organizzatori della Coppa del Mondo 2023 con la Nuova Zelanda. L’India, nel frattempo, ha dovuto ritirarsi dal torneo a causa di un’epidemia di COVID all’interno della squadra.

Diamo un’occhiata a dove arrivano le squadre nelle nostre classifiche di potenza ora che il torneo passa alle semifinali. Come sempre, i fan possono guardare tutta l’azione dal vivo e on demand Sommo +.

1. Giappone (-)

Il primo posto va ai campioni di Coppa d’Asia 2018 che sono rimasti imbattuti nella fase a gironi, con un pareggio per 1-1 contro i co-favoriti del girone della Corea del Sud. I Nadeshiko hanno vinto i quarti di finale contro la Thailandia in grande stile, 7-0, con il maggior numero di gol segnati in tutte le partite dei quarti di finale del 2022. La squadra sta giocando con sicurezza ed è relativamente in salute, anche se in semifinale affronterà una grande sfida contro la Cina. La veterana Yuika Sugasawa ha segnato quattro gol nel 7-0 della Thailandia e la squadra avrà bisogno di più da lei contro la Cina.

2. Cina (-)

Gli Steel Roses sono passati alle semifinali dopo aver sconfitto il Vietnam 3-1 nei quarti di finale. La Cina ha avuto un inizio difficile, subendo all’inizio del primo tempo, ma l’attaccante Wang Shuang ha presto pareggiato e hanno vinto in modo convincente. Shuang ora ha cinque gol nel torneo, due dietro Sam Kerr. Il gioco tra Shuang e Wang Shanshan è stato essenziale per il successo della Coppa d’Asia della Cina e il duo avrà bisogno di un’altra esibizione a luci spente per detronizzare il Giappone, campione in carica della Coppa d’Asia 2018.

READ  Il Giappone ha deciso di rimuovere tutte le restrizioni COVID mentre le nuove infezioni diminuiscono

3. Corea del Sud (-)

La Corea del Sud ha segnato il biglietto per i quarti di finale con una vittoria per 1-0 sull’Australia, con il centrocampista Ji So-yun che ha segnato l’unico gol. Il tiro abbagliante dalla distanza ha avuto un prezzo, poiché il giocatore del Chelsea ha finito per lasciare la partita con quello che sembrava un infortunio all’inguine. La squadra avrà bisogno di altri per farsi avanti contro una squadra filippina sfavorita che sta cercando di fare più storia. La Corea del Sud potrebbe fare affidamento su Lee Geum-min per generare qualche offesa per un posto in finale.

4. Filippine (+2)

Le Filippine sono passate alle semifinali in modo drammatico dopo aver eliminato il Taipei cinese ai calci di rigore. Le due squadre hanno pareggiato 1-1 alla fine del regolamento, con Sarina Bolden che ha convertito lo storico rigore per passare alle semifinali e conquistare un posto nella Coppa del Mondo 2023. Una svolta emotiva nella competizione potrebbe spingerli da perdenti a campioni di coppa, anche se i tempi supplementari potrebbero entrare in gioco mentre si preparano ad affrontare una metodica squadra della Corea del Sud.

5. Vietnam (+3)

Il Vietnam sembra diventare più forte man mano che il torneo va avanti. Dopo due sconfitte nella fase a gironi, il Vietnam ha segnato i suoi primi gol e ha guadagnato il primo punto nell’ultima giornata chiudendo il girone con un pareggio per 2-2 contro il Myanmar. Il loro primo gol di Nguyen Thi Tuyet Dung contro la Cina nei quarti di finale ha fornito una rapida scintilla che è rapidamente svanita quando sono stati eliminati dalla competizione, 3-1. Hanno ancora una possibilità per un posto nella Coppa del Mondo se possono continuare a costruire sulle loro recenti prestazioni.

READ  Il Giappone rischia un downgrade?

6. Taipei cinese (+1)

Dopo una grande vittoria per 5-0 sull’Iran per chiudere la partita della fase a gironi, il Taipei cinese ha perso un cuore spezzato dalle Filippine nei quarti di finale. Dopo aver giocato un primo tempo equilibrato, la squadra è caduta in anticipo pochi minuti dopo l’intervallo, ma ha pareggiato nel finale con un gol di Zhuo Li-ping. Sono stati lasciati a inseguire la partita nei tempi supplementari e alla fine sono stati rimbalzati ai calci di rigore. Non tutto è perduto perché potrebbero ancora rivendicare il quinto e ultimo posto di qualificazione alla Coppa del Mondo in un playoff al meglio dei tre round robin, ma solo se la squadra si riprenderà sia mentalmente che fisicamente per il compito.

7. Thailandia (-2)

Una delle tre squadre che ha ancora una possibilità di rivendicare il posto finale di qualificazione per la Coppa del Mondo 2023, la Thailandia entrerà effettivamente nel girone all’italiana dei playoff sapendo di essere l’unica squadra ad aver già gareggiato in precedenza in una Coppa del Mondo (2019). Quell’esperienza potrebbe essere un fattore X che va avanti.

8. Australia (-4)

I Matilda sono stati eliminati nei quarti di finale nella sconfitta per 1-0 contro la Corea del Sud. Nonostante la loro campagna sia iniziata alla grande, l’Australia è svanita lungo il tratto ed è rimasta senza reti per 50 minuti dalle Filippine prima di vincere 4-0. Avevano persino bisogno di Sam Kerr dalla panchina per assicurarsi una vittoria per 2-1 sulla Thailandia e chiudere la partita della fase a gironi. La sconfitta per 1-0 contro la Corea del Sud nei quarti di finale è stata un finale deludente per una squadra che è entrata nel torneo come una delle favorite. Un posto automatico per la Coppa del Mondo come co-organizzatori è una bella cosa su cui fare affidamento.

READ  Cronologia per aprile 2022 | Nippon.com

9. Birmania (+1)

Ha chiuso il girone segnando due gol e guadagnando un punto contro il Vietnam nell’ultima giornata, ma non abbastanza per intrufolarsi nei quarti di finale poiché il Vietnam aveva il miglior differenziale reti. Maggiori investimenti nel programma potrebbero riportare la nazione a un alto livello di concorrenza.

10. Iran (-1)

Il programma iraniano ha fatto la storia con il suo arrivo a questa competizione e ha persino guadagnato un pareggio che alla fine è stato annullato a causa del ritiro dell’India dal torneo. Si spera, un primo passo fruttuoso per il programma che va avanti che porterà a maggiori investimenti per il team.

11. Indonesia (-)

L’Indonesia ha lottato per tutta la competizione, incluso uno scoppio da incubo contro l’Australia dove ha perso 18-0. La squadra ha continuato a perdere più partite nella fase a gironi, non essendo mai stata in grado di competere veramente contro i rivali del girone. Si spera che con più risorse e investimenti vedremo l’Indonesia tornare a questo livello.

12. India (-)

L’India ha abbracciato il proprio ruolo di ospite del torneo e si è impegnata per prepararsi alle amichevoli internazionali prima dell’evento. Tuttavia, la nazione ospitante ha subito un duro colpo per i suoi sogni di Coppa d’Asia dopo che la squadra è stata colpita da una serie di casi positivi di COVID-19. Una combinazione di test positivi e infortuni ha impedito loro di schierare un minimo di 13 giocatori, il che ha portato a un ritiro ufficiale in base alle regole ufficiali relative al COVID-19 nella competizione. Nonostante abbia guadagnato un punto nella loro prima partita del torneo, tutti i punti e le partite future sono stati considerati nulli in linea con le regole della competizione.